A Cremona… per un soffio!

rimbalzo_sanse
22 ottobre 2018

SANSEBASKET CREMONA vs IMBAL CARTON PREVALLE 75-76 (17-25; 38-39; 59-63).
Cremona: Sanogo 10, Ferraboli, Cocchi 6, Bilotta 22, Trunic 9, Ariazzi 8, Bodini, Diop 15, Labovic, Baggi, Strautmanis 5. Allenatore: Baiardo.
PREVALLE: De La Cruz 3, Pezzali 5, Lanfredi 8, Brunelli 1, Delibasic 17, Raskovic 18, Scekic 20, Saresera 2, Scazzola 2. Allenatore: Scaroni.
Arbitri: Fiannaca di Pavia e Audino di Milano.

Certe vittorie sono quelle che fanno la differenza. Quelle che ti portano a fare un grande campionato, anziché mediocre. Il Prevalle si è così rialzato in modo clamoroso dopo l’inaspettato ko con Soresina, ko che era arrivato al termine di una partita ormai vinta. Dopo quella sconfitta la squadra di coach Adriano Scaroni ha inanellato una serie di tre vittorie consecutive, vincendo nettamente a Lissone, poi il derby in casa con la Gardonese e ieri sera in modo sofferto a Cremona contro la Sansebasket.

Ma anche attraverso queste vittorie la squadra cresce, soprattutto una formazione come quella valsabbina nuova per 7/10. E la portata del successo acquisisce ancora di più valore se si pensa che Prevalle l’ha ottenuta senza poter contare sul suo miglior realizzatore, Marco Azzola. Ma Adriano Scaroni può disporre di un grande gruppo e soprattutto di diversi frombolieri. Basti pensare che ieri 55 punti sono arrivati dal terzetto Raskovic (18), Delibasic (17) e Scekic (20). Proprio quest’ ultimo è stato decisivo con il tiro libero a 24 secondi dalla fine, che ha modificato il risultato di parità in vittoria per i bresciani in conclusione di un ultimo quarto che è stato davvero da cuore in gola con continui sorpassi e controsorpassi.

In modo completamente diverso era stato l’inizio di gara con Lanfredi e compagni a fare il bello e il cattivo tempo: già al 7′ infatti per gli ospiti era arrivata la doppia cifra di vantaggio con Raskovic (10-20). Fino al 16′ l’Imbal Carton ha avuto in mano la partita senza problemi (24-32) ma in quattro minuti l’inerzia della sfida si è completamente ribaltata: 38-39 al 20′. Da questo momento ne è nato un grandissimo equilibrio, con tutto il secondo tempo che è stato giocato punto a punto.

All’inizio dell’ultimo periodo i biancorossoneri hanno subito anche il sorpasso sul 64-63. A questo punto è inevitabile un finale in volata e alla fine risulterà decisivo il tiro libero di Nikola Scekic a 24 secondi dalla fine. Prevalle strappa due punti preziosissimi e colleziona la quarta vittoria nelle prime cinque giornate, il modo migliore per prepararsi al grandissimo scontro diretto della prossima settimana contro la capolista Piadena, ancora imbattuta: «Queste sono vittorie che ci fanno crescere come squadra – il commento del tecnico Adriano Scaroni -. E vincere sudando dà una bella soddisfazione: adesso prepariamo al meglio il match contro Piadena sapendo che andremo in campo per provarci e senza avere nulla da perdere.

Categorie