Agganciato il 4° posto, Nerviano ko!

54556101-7FA7-4E96-B49E-E6F0A9BF49AE
18 marzo 2019

L’Imbal Carton Prevalle, vince la sua seconda gara in poule promozione e si issa al 4° posto in classifica generale.

Ultim’ora: Venerdì sera coach Scaroni verrà premiato come miglior tecnico 2018 dal Coni!

IMBAL CARTON PREVALLE vs Overnet Nerviano 72-62 (23-22, 41-32, 55-58).
PREVALLE: De La Cruz 9, Lanfredi 6, Brunelli , Delibasic 14, Pinic ne, Raskovic 14, Scekic 11, Saresera 7, Porta ne, Scazzola 2, Azzola 19. Allenatore: Scaroni. NERVIANO: Panaccione 5, Aquilotti ne, Nuclich 13, Colnago 17, Bandera 4, Viganò, Frontini 4, Zennaro 1, Nebuloni 7, Priuli 21. Allenatore: Garetto.
ARBITRI: Simone Guerra e Roberto Ruscini.

da Giornale di Brescia –  Altro successo per gli uomini del presidente Lancellotti in una gara che ha visto uscire meritatamente vittoriosi Lanfredi e compagni al cospetto di un Nerviano mai doma. Coach Adriano Scaroni può doppiamente gioire visto che venerdì 22 marzo alle ore 19.00, sarà premiato dal Coni di Brescia come miglior allenatore bresciano del 2018 nell’ambito dell’Oscar dello sportivo (Auditorium San Barnaba in Corso Magenta 44 a Brescia).

Il quintetto è quello collaudato: Lanfredi in cabina di regia, Azzola, Delibasic, Scekic e Raskovic. Partono subito forte i padroni di casa proprio sull’asse del trio serbo, trovando il primo vantaggio sul 10-6 al 3’. La reazione del Nerviano non si fa attendere, con un parziale di 7-0 firmato Colnago e Nuclich: gli ospiti trovano il primo vantaggio sul 10-13 al minuto 5. Lanfredi e Scekic sono però caldissimi dalla lunga distanza e riportano avanti i rossobianconeri. Al primo riposo il vantaggio interno è 23-22.

Colpo su colpo. A inizio secondo quarto Bandera trova il vantaggio per gli ospiti, ma dura pochissimo perché Saresera e Azzola confezionano il contro sorpasso per i rossobianconeri che sembrano avere una marcia in più in questo periodo. Con un parziale di 7-0 i padroni di casa volano sul 35-27 al minuto 15 I locali chiudono poi il tempo avanti per 41-32. Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di coach Scaroni, sospinti da un ispirato Azzola, fermo a tre punti nei primi due quarti, trovano il massimo vantaggio sul 50-39 al minuto 25; ma in un amen si spegne la luce e sale in cattedra Paolo Colnago per i milanesi che con Panaccione guida la rimonta ospite: i milanesi impattano a quota 53.Addirittura con Nuclich trovano il vantaggio. Scaroni chiama il secondo timeout del quarto con Nerviano avanti per 53-57 al 29’. Raskovic accorcia sul -2, ma un fallo sulla sirena permette a Panaccione di fissare il punteggio dalla linea della carità sul 55-58 esterno prima dell’ultima pausa.

Al rientro sul parquet coach Garetto insiste con la zona 3-2, ma è Azzola con una tripla a impattare a quota 60 dopo due minuti di gioco. I rossobianconeri stringono le maglie in difesa cercando di sfruttare il campo aperto per non far schierare la difesa milanese. La panchina ospite corre subito ai ripari fermando il gioco con un timeout. I padroni di casa sembrano aver trovato la chimica giusta per attaccare la zona dei milanesi con dei penetra e scarica, ma gli ospiti non mollano e rimangono a contatto. Parzialone.

Una bomba di uno scatenato De la Cruz spezza l’equilibrio propiziando anche una palla recuperata capitalizzata da un piazzato di Raskovic che porta al minuto 35 l’Imbal Carton avanti per 69-62. Ora gli ospiti faticano anche a trovare la via del tiro e capitan Lanfredi infila la tripla del massimo vantaggio sul 72-62 con tre minuti da giocare. Priuli con 4 punti in fila riporta sotto i biancoverdi. Coach Garetto ordina il pressing a tutto campo che propizia ben due recuperi non capitalizzati proprio dal lungo ospite. A due minuti dal termine Prevalle è avanti 73-67: Azzola realizza due liberi che chiudono definitivamente una gara intensa e ben giocata da entrambe le squadre.

L’Imbal Carton continua il suo ottimo momento di forma ottenendo la seconda vittoria consecutiva in questa poule promozione… e giovedì un premio atteso: Scaroni sarà premiato dal Coni con tutti i suoi atleti (vecchi e nuovi), i dirigenti a fare da cornice di pubblico interessata e festante!

 

 

Categorie