DARIO ADAMI NUOVO COACH NEW BASKET!

53F5B6F0-61C8-421D-BBDA-448AC9A3CD46
2 giugno 2019

La Asd New Basket comunica che dal prossimo anno sportivo 2019/20 il ruolo di capo allenatore della prima squadra sarà ricoperto dall’allenatore nazionale Dario Adami. Vera istituzione della pallacanestro bresciana, Dario giunge alla New Basket dopo le esperienze di Iseo e Orzinuovi, e rivestirà anche il ruolo di allenatore degli Under 16. A lui va il nostro più caloroso benvenuto!

Bresciano doc, meticoloso nel lavoro, esperienza da vendere, DNA vincente sia con le prime squadre sia con il settore giovanile. Queste sono le prime caratteristiche che ti saltano in mente quando pensi a Dario Adami, “… il tutto unito ad un po’ di sana follia, come quella che ho dentro io! -esordisce il patron Davide Apollonio alla presentazione del nuovo coach rossobianconero-. Quello che mi ha sempre colpito di Dario è la visione; ciò che fa in campo è sperimentare, curare sempre i dettagli per migliorare il suo lavoro. Grazie al suo talento ha creato giocatori, ha formato allenatori e come risultato diretto ha vinto tanti campionati giovanili e seniores… ma, come direbbe lui, quello conta poco: è solo il risultato finale di un percorso, di un viaggio che conta dannatamente di più di ciò che puoi vincere alla fine”.

È un Apollonio davvero carico quello che ci troviamo di fronte e che ci tiene anche a spiegare bene il perché della scelta Adami: “…quando Adriano mi ha detto che non avrebbe seguito più la prima squadra, oltre alla tristezza per la scelta che comunque ho capito, ero conscio che avremmo dovuto trovare un allenatore capace di prenderne l’ingombrante testimone e che potesse gestire anche la squadra Under 16 senza abbassare la qualità del lavoro fatto da Adriano in questi tre anni. Non ho dovuto scegliere: Dario era l’unico coach che poteva fare al caso nostro, la nostra unica scelta. Lui ha voluto rimettersi in gioco con i senior dopo quattro stagioni e quindi ci siamo accordati subito.. tempo di una cena” conclude ridendo il patron.

Sono molto carico per questa nuova avventura -esordisce il nuovo coach-. Solo un mese fa non avrei mai pensato di lasciare Iseo non solo una Società di basket, dove ho legami indissolubili e che io e la mia famiglia, con  in primis mia figlia consideriamo Casa, la casa degli affetti e colgo l’occasione per ringraziare Giacomo Zani, la sua famiglia e tutto il Basket Iseo per quello che mi hanno dato e  che rimarrà sempre con me.

Venendo alla New Basket però ho condiviso la visione di cui parlava prima Davide. Ci sono poche Società così ben organizzate, solide, dalle idee chiare e con un vero progetto a lungo termine. In questi pochi giorni ho già potuto toccare con mano che qui, fra Prevalle e Salò, passione e programmazione sono il vento perenne che inesauribilmente gonfia le nostre vele. Alla New Basket avrò la fortuna di collaborare finalmente con Davide Apollonio, e con tutto il suo Staff, e ritrovare Adriano Scaroni, allenatore preparatissimo con il quale ho avuto già la fortuna di collaborare proprio ad Iseo, ed entrambi due Amici con la “A” maiuscola.

Sono super carico e non vedo l’ora di iniziare -continua Adami- con Davide abbiamo deciso cosa vogliamo fare in C Gold e cioè mantenere per quanto possibile lo zoccolo duro che benissimo ha fatto lo scorso anno, quindi fare un paio di inserimenti mirati e poi dare qualche chance importante a dei giovani che avranno il giusto spazio per poter giocare e crescere. So però che il ruolo non sarà solo quello di capo allenatore della prima squadra, ma allenerò anche i 2004/05, gruppo molto interessante per la New Basket che ho visto in campo durante lo scorso campionato. Anche in questo caso, in accordo con Scaroni e Mirandi, si è deciso un percorso che ho condiviso. 

Prendo due testimoni da Adriano che ha fatto benissimo negli ultimi anni, soprattutto grazie al suo lavoro che so tendere sempre alla perfezione. Cercherò di dare il mio contributo, conscio del fatto che sarà durissima solo confermare ciò che di buono è stato fatto fino ad oggi. Ma posso promettere che darò il massimo non solo perché me lo chiede un movimento vivo come questo, ma semplicemente perché sono fatto così: dare sempre il massimo e non lasciare nulla al caso è un vero e proprio credo, il mio modo di essere, il nostro modo di essere”. 

Chiude Il factotum delle giovanili Mirandi: “Abbiamo calato un altro Jolly… dopo Adriano, inserire nel settore giovanile anche Dario è stato davvero un colpo da novanta. Difficilmente una società piccola come la nostra può vantare due coach di questo calibro… ciò testimonia che nel settore giovanile vogliamo fare sul serio e ci crediamo”. Mirandi ringrazia anche la “ormai ventennale unione tra Prevalle e Salò e la stretta collaborazione con la Polisportiva Vobarno. Perché grazie a queste, riusciamo a fare squadre agonistiche molto competitive, senza però lasciar nessuno per strada: dando a tutti la possibilità di giocare e crescere a seconda del talento e dell’impegno che ogni singolo mette nel basket”.

Ed ora via, una stagione è finita, ma già si lavora alla prossima, allenamento, riunioni, incontri… perché anche d’estate non ci si ferma mai davvero per chi ha la pallacanestro nel sangue e tende sempre a fare (e dare) il massimo per questo progetto.

Categorie

Categorie