Facile derby per l’ImbalCarton contro Brescia

brune_brescia
30 ottobre 2017

Derby a senso unico a Prevalle che senza Raskovic e Pezzali, supera senza affanni la pratica Virus Brescia

da Giornale di Brescia – Non riesce l’impresa alla Virtus Brescia che cade nel derby di questo girone C di C Silver archivia con una prova d’esperienza la pratica Virtus Brescia, portando a quattro il filotto di successi. Le due squadre, partite ad agosto con ambizioni ed obiettivi comprensibilmente differenti, si presentavano alla contesa venendo da percorsi opposti. Per l’Imbal Carton reduce dalla preziosa vittoria sul parquet di Verolanuova si trattava di consolidare il secondo posto in classifica, mentre per i ragazzi della Virtus l’obiettivo di serata era riscattare il pesante passivo casalingo della scorsa settimana con Viadana.

Ritmi forsennati. Pur orfana degli infortunati Raskovic e Pezzali, la truppa di coach Scaroni si conferma infatti una delle prime forze del campionato riuscendo a reggere il coraggio e i ritmi forsennati dei giovanissimi virtussini gettati in campo nel primo e nel terzo quarto di gioco. Per la Virtus è stata una gara a ondate caratterizzata da una grande intensità difensiva e ottime transizioni offensive chiuse al ferro dai propri esterni, alternate a diversi minuti macchiati da troppe forzature e palle perse. Anche per i ragazzi di coach Alberti si preannunciava una serata non semplice vista l’assenza del primo punto di riferimento in campo, Giovanni Veronesi (impegnato nella trasferta di Brindisi con la Germani di A1), che ha portato a una gestione in alcuni frangenti caotica dei possessi offensivi.

La fuga locale. La mancanza sotto le plance di Raskovic consegnava a Dalla Longa e compagni la possibilità di esplorare vantaggi vicino a canestro che raramente hanno però pagato i dividendi sperati. In apertura di gara il ritmo si rivela decisamente alto, con conclusioni prese nei primi secondi dell’azione per entrambe le squadre. Proprio qui si dimostra brava l’Imbal Carton a fare di necessità virtù approfittando dell’assenza del proprio lungo titolare per correre in transizione e realizzare canestri facili sia al ferro sia da tre punti con Simoncini e Bergomi. Anche dalla panchina arrivano risposte confortanti per coach Scaroni con Fraboni e Corti che ben supportati dall’energia di Brunelli accendono l’entusiasmo dei tifosi e danno il via alla fuga dei padroni di casa. La prima metà di gara si conclude con un solco significativo di diciotto punti (44-26) a separare le due squadre, che si rivelerà poi decisivo restando pressoché invariato fino alla fine del match.

Il ritmo frizzante degli ospiti coinvolge a inizio ripresa il Prevalle nel vortice della frenesia e per alcuni minuti sembra premiare gli sforzi di chi insegue, ma il parziale della Virtus dura troppo poco. È notevole infatti la maturità di Lanfredi e compagni nel riprendere in mano l’andamento della gara gestendo con maggiore calmala circolazione offensiva e arginando le pericolose transizioni avversarie in campo aperto. di Sandro Marelli

IMBAL CARTON PREVALLE vs VIRTUS BRESCIA 70-55 (22-15, 44-26, 55-40).
PREVALLE: Lanfredi 15 , Bergomi 17, Simoncini 14, Ambrosi 3, Brunelli 6, Cotruta 4, Fraboni 3, Corti 6, Podavini, Zanetti 2, n.e: Raskovic. All.: Scaroni.
Brescia: Dalcò 9, Faini 13, Mensah 11, Giacomo Veronesi 9, Thioune 3, Dalla Longa, Medeghini, Amadini 6, Porta, Buttarelli 2, Merlin, Rotini 2. All.: Alberti.
Arbitri: Spena di Novedrate (Co) e Tomasello di Origgio (Va)

Categorie

Categorie