Gara 1 è nostra! Ma che fatica..

IMG-20180520-WA0024
21 maggio 2018

Gara sempre condotta da Fraboni e soci, che però la “mollano” troppo presto credendo di averla già vinta e Verola ci crede sull’80 pari. Bravi Raskovic e Lanfredi a chiuderla e conqusitare gara1. Mercoledì prima match ball a Verolanuova, ma sarà una battaglia…

Gli uomini di Scaroni rispettano il pronostico della vigilia, proteggono il fattore campo e mercoledì (alle 21) giocheranno in trasferta per salire in C Gold. Al netto del risultato finale, il primo atto della serie è stato tutt’altro che a senso unico. Va infatti dato merito a Verola protagonista di un’ottima prestazione. Se è vero che le finali spesso sono partite poco spettacolari, questa sembra decisamente fare eccezione. Sontuoso Raskovic per Prevalle (29 punti), un super Apollonio per Verola (27 punti).

Il primo quarto è intenso, giocato ad un ritmo alto con gesti tecnici di assoluto livello. Entrambe le squadre si presentano infatti alla palla a due senza particolari timori  pronte a giocarsi questo derby a viso aperto. Brunelli e Bergomi riscaldano subito gli spalti gremiti in ogni ordine di posto con giocate di energia. Ci pensa l’esperienza di Zanella a tenere lì i suoi con la tripla del 14-7 al 5’. Il centro ospite carica Verola aprendo un parziale di 6-0 firmato Apollonio-Assoni. Il match si scalda e come spesso accaduto in stagione è Prevalle a portare l’inerzia dalla sua parte. Raskovic sale in cattedra in chiusura di primo quarto mettendo in mostra tutto il suo arsenale in post-basso. La bomba di Ambrosi al 10’ vale il 24-16 con cui si chiude la prima frazione.

Nel secondo quarto la panchina di Scaroni risponde presente con l’ottimo ingresso di Lanfredi e Corti che guidano l’allungo per la New Basket, 36-22 e massimo vantaggio per i padroni di casa al 15’. Pronta la risposta dei ragazzi di Baltieri che grazie ad un 8-0 con Zanella assoluto protagonista si riportano a contatto (36-30 al 17’). Prevalle è brava a non abbandonare il timone emotivo della gara, appoggiandosi a Raskovic e Lanfredi. I tre falli di Assoni e Zanella sul finale della prima metà di gara rappresentano un enorme problema per Verola ed una prima vittoria per Prevalle.

Il terzo quarto di gioco è meno bello e più nervoso per entrambe le squadre, la tensione per la posta in palio inizia realmente a farsi sentire e di leader carismatici, Zanella e Raskovic prendono in mano la gara. Capitan Fraboni è ’interruttore emozionale della squadra e della tifoseria; una sua penetrazione carica Prevalle che cerca di affondare il colpo decisivo (60-47 al 26’). Verola però è viva e sorniona e non abbandona la contesa. Apollonio e Assoni rispondono a Rakic e, a dieci minuti dal termine, manca ancora la  soluzione del giallo (67-56 al 30’).

In apertura di ultimo quarto la partita torna ad essere spettacolare, gioco da tre punti di Faini per gli ospiti, bomba dello specialista Ambrosi per Prevalle e contro risposta di Assoni dalla linea dei 6.75. Prevalle ha più volte sulla racchetta il colpo del K.O. ma è encomiabile lo sforzo di Rossi e compagni che nonostante le rotazioni ridotte restano, non senza sorpresa, in partita (76-72 al 36’). È abile Raskovic a provocare il quinto fallo di Assoni e Zanella portandosi ripetutamente in lunetta in un momento difficile per i suoi. Sembra la fuga giusta, ma due bombe in tre azioni di Apollonio valgono la parità dopo oltre 30 minuti: 80 pari al 38’. Gli ultimi possessi sono vibranti su entrambi i lati del campo e premiano la maggiore lucidità di Prevalle. Con un contropiede a 50 secondi dal termine Bergomi scrive la parola fine sull’incontro.

87-80 per Prevalle che si porta avanti nella serie con la possibilità di chiuderla in trasferta mercoledì alle 2. Grande prova per la Lic che nonostante la sconfitta torna a casa con una buona dose di consapevolezza per tornare domenica a Prevalle per gara-3.  di Sandro Marelli

 

IMBAL CARTON PREVALLE vs LIC VEROLESE 87-80 (24-16, 50-39, 67-56).
PREVALLE: Fraboni 2, Bergomi 11, Simoncini 3, Brunelli 4, Raskovic 29, Lanfredi 11, Corti 8, Ambrosi 10, Rakic 9, Podavini, n.e: Pezzali, Pedrini. All. Scaroni
Verolanuova: Rossi 8, Apollonio 27, Ferrari 2, Faini 12, Zanella 16, Salvini 4, Assoni 10, Hnini 1, Marchetti, n.e: Pinic. All. Baltieri
Arbitri:Rusconi di Pavia e Cantarini di Annicco (CR)

Categorie

Categorie