Prevalle capitola: Lesmo conquista la finale

team_sponsor
24 maggio 2017

AS LESMO 2004 vs IMBAL CARTON PREVALLE 89-65 (24-22; 50-31; 63-47).
Lesmo: Pirola S.1, Pirola A 5., Passoni 2 ,Parlato 15, Pietrobon 8 ,Viscusi , Sala 11, Ruzzon 17, Romanato, Aliprandi 24, Maniero 6, Boffi. Allenatore: Fumagalli
PREVALLE: Pezzali 3, Lanfredi 4, Simonicini 11, Fraboni, Corti 8, Ambrosi, Podavini ne, Mora 8, Basiuk 1, Milovanovic 17, Bergomi 11. Allenatore: Scaroni
Arbitri: Quadrelli e Nardello di Varese

 

LESMO. Finisce in gara3 di semifinale il sogno della Imbal Carton Prevalle, che sul parquet di Lesmo cade 89-65. Il match. Palazzetto gremito in ogni ordine di posto, circa 60 tifosi giunti da Prevalle, per un match da dentro fuori che vede l’Imbal Carton scendere in campo con Fraboni, Pezzali, Bergomi, Mora e Milovanovic, risponde coach Fumagalli con Parlato,  Passoni, Ruzzon, Aliprandi e Maniero. Bergomi apre le ostilità con una tripla ben servito da Fraboni, Ruzzon replica da sotto: dopo 3 minuti il tabellone segna ancora 2-3. La palla va molto dentro l’area soprattutto a cercare Milovanovic, ma Ruzzon come in gara 2 realizza i primi 10 punti della gara. Aliprandi con l’ennesimo rimbalzo offensivo tramutato in canestro realizza il più 5 costringendo Scaroni al time out. Mora commette il suo secondo fallo, Ruzzon è indiavolato, Milovanovic e Bergomi tengono Prevalle in gara. Scaroni mischia le carte cambiando quattro quinti del quintetto: Simoncini entra nella serie con due triple di cui una sulla sirena di tabella fissando il punteggio sul 24-22.

Aliprandi mette la bomba del +5 in avvio del secondo parziale: Milovanovic si fa sentire nel pitturato, Scaroni rischia Mora gravato di due falli, Simoncini attacca il ferro subendo falli, Lesmo al 12 è già in bonus. Parlato con due canestri dall’arco e Sala con un piazzato costringono Scaroni al time out sul 35-27 al 14’. Pirola porta i padroni di casa al massimo vantaggio sul 38-27, la zona di Prevalle non dà frutti e i brianzoli scappano sul 41- 27 al 16’. La buona difesa di gara due è rimasta a Prevalle: Lesmo dall’arco non perdona mentre i rossobianconeri faticano in attacco.I padroni di casa fuggono sul 50-31 al 20’, tenendo l’incontro saldamente in controllo. Prevalle ci prova dalla lunga distanza, ma il canestro ha il tappo. L’assenza di Denti accorcia le rotazioni per gli uomini di Scaroni. I padroni di casa sono precisissimi dalla lunga distanza, ben otto le triple messe a segno da Parlato e compagni.

Seconda frazione. Un tecnico a Lanfredi per simulazione apre la ripresa con Prevalle che sprofonda a -20. Corti ci prova con un piazzato, ma Lesmo vede una vasca da bagno al posto del canestro. I rossobianconeri alzano l’intensità difensiva, Mora entra in partita, ma dalla lunga distanza proprio non va per Fraboni e compagni. Fumagalli si rifugia nel time out per riordinare le idee con il tabellone che segna 55-39 al 25. Lo 0/2 dalla lunetta di Simoncini certifica la serata no di Prevalle: Pezzali entra per Bergomi che dopo un buon avvio si è spento. Palle perse da una parte e dall’altra: Mora con una tripla accorcia a -14, ma Lesmo ha più energia soprattutto a rimbalzo offensivo. Milovanovic prova a mettere ordine nel pitturato, ma Ruzzon dall’arco è infallibile sono già 17 i suoi punti al 28’. Prevalle si aggiudicano il terzo parziale, ma Lesmo è in controllo sul 63-47.

Ultimo quarto dove Prevalle si gioca il tutto per tutto, la stanchezza si fa sentire da entrambe le parti: Aliprandi prima e Sala poi riportano i padroni di casa sul +20 vedendo avvicinarsi l’obiettivo della finale. Al 33’ siamo 69-48 e il match è segnato. I ragazzi di Scaroni si congedano dopo comunque una bella chiusa al quarto posto in stagione regolare nonostante parecchia sfortuna. – di Riccardo Piccinelli 

Categorie

Categorie