Prevalle deve capitolare sul parquet di Iseo

rasko_fallosi
19 novembre 2018

ARGOMM ISEO: Marelli 11, Furlanis 11, Dalovic 2, Franzoni 7, Baroni 14, Valenti ne, Tedoldi 9, Pelizzari ne, Veronesi 8, Mori 14,  Ghitti, Medeghini ne. All.Mazzoli. IMBAL CARTON PREVALLE: Scekic 10, Azzola 12, Delibasic 12, Raskovic 16, Lanfredi 3, De La Cruz, Pezzali, Brunelli ne, Saresera 2, Scazzola 2. All. Scaroni Arbitri: Magrì di Milano e Nardello di Varese. Parziali:22-16, 38-23,52-42. Note: spettatori 400. Uscito per 5 falli: Scazzola (P) al 34’ Tiri liberi: 16/21 per Iseo 13/18 per Prevalle. Fallo tecnico a Raskovic (P) al 32’.

 

da BresciaOggi – Nella tipica atmosfera festosa ed elettrica, elettrica ma festosa, di un derby giovane ma parente stretto di quell’Iseo-Salò che infiammava animi e tribune una decina d’anni fa (quello con Martina e coach Bindi di qua e Drusin e proprio coach Scaroni di là), l’Argomm Iseo battel’Imbal Carton Prevalle (76-57) dimostrando di essersi completamente liberata da quei misteriosi fardelli che l’hanno condizionata a inizio stagione. Di contro Prevalle, se non vuole aggrapparsi alla «serata storta» deve lavorare su carattere e personalità, soprattutto nell’approccio alla gara.

Nei quintetti iniziali non sembrano annidarsi trucchi o mosse a sorpresa: Mazzoli schiera Marelli, Furlanis, Tedoldi, Franzoni e Baroni; Scaroni gli oppone Saresera, Delibasic, Azzola, Scekic e Raskovic. Anche le prime battute sembrano rispettare un copione non scritto: Prevalle attacca il ferro da sotto sfruttando Raskovic mentre Iseo martella da fuori puntando su Furlanis (7 punti nei primi minuti). Sono i padroni di casa a partire meglio e al 5’ Prevalle è già a rapporto da Scaroni sul 13-6 per Iseo. L’inerzia non muta in una gara veloce e poco interrotta: un piazzato di Mori dopo i liberi di Scazzola, chiude il primo periodo sul 22-16 per i sebini.

Nella seconda frazione calano in modo netto ritmo e precisione ma è ancora Iseo a farsi preferire: segna molto poco ma Prevalle proprio nulla e, dopo 6’ di errori e incomprensioni, il 30-16 denuncia un assai significativo 8-0 per i gialloblù di casa. Al 18’ una tripla di Scekic, la prima di Prevalle dopo nove a vuoto, ridà un filo di fiato ai rossoneri ma Iseo non si lascia intimorire e raggiunge gli spogliatoi sul 38-23.

Al rientro sul parquet, dopo un paio di minuti di nulla, è proprio Azzola a metter una tripla siderale ma capitan Baroni gli rende pan per focaccia siglando 5 punti di gran fattura e al 25’ il derby sembra già in ghiaccio per Iseo (49-26). Che però la squadra di Mazzoli non brilli di continuità e quella di Scaroni non sia certo arrendevole sono cose risapute e un parziale ospite di 12-0 in 3’, frutto di zona ospite e di polveri da fuori bagnate locali, riporta il divario in termini di gara aperta (49-38 al 28’). L’inerzia pare essere cambiata e l’ultimo quarto parte sul 52-42 per Iseo. Poi, invece, 5’ di turbine iseano propiziato da Pippo Mori, autore di 9 punti, e al 35’ la gara è proprio finita (68-48). Non succede più niente e Iseo vince con merito il derby 76-57.•

Categorie