Report Giovanili a.s. 2017/18

IMG_6767
5 luglio 2017

Tutto definito dal punto di vista giovanile, ecco nel dettaglio la proposta New Basket 2017/18.

Paolo Mirandi, storico General Manager della società ci svela le novità relative alla stagione agonistica 2017/18, prima però si dice “entusiasta di quanto fatto nella passata stagione: è stata una grande annata -commenta a caldo il GM rossobianconero- e cito solo alcuni dati: due squadre giovanili qualificatesi al girone Gold con successivo accesso al tabellone a eliminazione della finali regionali, crescita del livello tecnico dei ragazzi, con ben 3 atleti chiamati alla selezione provinciale di categoria e finale sfumata per un nonnulla nei play-off di Serie C Silver, insomma un anno da incorniciare!”

Partiamo dalla base del progetto, il minibasket. Quali sono le prospettive per la prossima stagione? Quest’anno è stato un anno di consolidamento dal punto di vista numerico, dalla prossima stagione dobbiamo tornare a crescere. I numeri nel minibasket sono vitali e proprio per questo abbiamo deciso di nominare Carlo Quaranta come responsabile di tutto il settore minibasket, così che possa curarne ogni aspetto e sfaccettatura. Purtroppo dovremo fare i conti con l’indisponibilità per tutto l’anno della Palestra di Toscolano Maderno che deve essere rimessa a nuovo strutturalmente, stiamo pensando di spostarci in qualche paese limitrofo forse verso il nord del lago, spero di aggiornare i nostri giovani associati e le loro famiglie il prima possibile. Abbiamo confermato Carlo come istruttore a Salò, mentre ci sarà rinnovamento nei centri di Muscoline e Prevalle, rispettivamente affidati a Giordano, Carlo e Daniela Bertoldi. In tutto i nostri piccolissimi atleti sono circa 200 iscritti. Un dato davvero importante che cresce ogni anno grazie al lavoro dei nostri istruttori e ai numerosi progetti scuola che facciamo nelle istituti del territorio.

Futuro: saranno ben 5 le squadre giovanili ai nastri di partenza a settembre… Esatto. Parto per ordine di età, i 2002 disputeranno il campionato Under16 e saranno allenati da coach Davide Apollonio, una garanzia assoluta per un gruppo sul quale puntiamo tantissimo anche in visione prima squadra e sarà coadiuvato da Adriano Scaroni. Ci saranno poi gli Under15, ragazzi classe 2003 che giocheranno a Vobarno e saranno allenati da Paolo Gatti. Per i 2004,  una grossa novità sarà la disputa del doppio campionato: Under14 e Under15 per dare a questo gruppo, tecnicamente di alto livello, la possibilità di fare una partita in più alla settimana e confrontarsi con ragazzi anche di età più grande. Al timone del gruppo ci sarà per il secondo anno, Adriano Scaroni che avrà come assistente una new entry: Andrea Bertaboni. Ci saranno poi i 2005 che disputeranno il loro primo campionato agonistico, nella categoria Under13 e saranno guidati da Giordano Bergomi che avrà come assistente Davide Federici. Molti “intrecci” tra allenatori e vice proprio perchè tutte e quattro le squadre devono poter “pescare” giocatori dalle altre, condividere tecnicamente un programma annuale, conoscersi sotto molti punti di vista. Nel settore femminile gestiremo direttamente la squadra Under16 che sarà ancora allenata da Luca Lauro (che farà anche il vice allenatore in C Silver) in continuità con l’ottimo lavoro svolto lo scorso anno…. insomma c’è un sacco di carne al fuoco!

Le squadre come sono formate? Abbiamo deciso già da qualche anno di non dividere le annate ove possibile, dando comunque la possibilità ai ragazzi di allenarsi anche con i gruppi più grandi. Questo percorso può procedere soltanto unendo le forze e devo dire che da qualche anno, la collaborazione a 360° con Vobarno sta portando tanta linfa ad entrambe le realtà. Sono inoltre contento di anticiparvi che stiamo firmando un accordo ufficiale di collaborazione dall’annata 2002 per continuare tutti uniti in questa direzione. Strada simile, ma legata per ora solo al femminile la stiamo facendo con Gavardo che farà un’ambiziosa Promozione e sotto ad essa tra noi, Gavardo e Vobarno avremo tutte le categorie giovanili femminili. Insomma dove la geografia ci aiuta e dove c’è voglia di collaborare “alla pari”, non possiamo far mancare la nostra presenza: unire le forze è necessario per far crescere ancora meglio i nostri atleti, certamente dal punto di vista numerico ma principalmente sotto l’aspetto tecnico e umano. La struttura del nostro settore giovanile, e per nostro intendo quello della New Basket e quello della Polisportiva Vobarno insieme, è di altissimo livello, con staff tecnici completi, dirigenti presenti, preparatori fisici, fisioterapisti,  etc.. insomma seguiamo la crescita dei nostri giovani atleti sotto tutti i punti di vista, anche in questo, come ci ostiniamo a dire da anni, non siamo professionisti ma siamo professionali al massimo e i risultati si vedono.

Ora il periodo estivo, che servirà a tutti per ricaricare le pile… Vero, anche se il nostro lavoro non si fermerà. Abbiamo appena terminato la prima fase del Camp, che riprenderà a fine agosto per due settimane. Circa 100 ragazzi nelle tre settimane  di giugno hanno  unito il lavoro in palestra la mattina, con corsi e svago in piscina il pomeriggio. Un altro modo per continuare il lavoro svolto in palestra durante l’anno. Inoltre a giugno abbiamo fatto una settimana intensiva di specializzazione per i più grandi, cosa che riproporremo certamente.

Come si gestisce tutto questo mondo sportivo? Da soli onestamente sarebbe impossibile. La vera fortuna è avere dirigenti che, trainati dalla passione per la pallacanestro, decidono di dedicare il proprio tempo libero alla nostra associazione sportiva, un vero e proprio impegno civile e sportivo, di cui personalmente sono molto grato. E voglio citare i miei genitori Armando e Ivana a Salò, Paola Lazzari che fa la spola tra tutti i centri, Ruggero Navoni che gestisce perfettamente Prevalle ed il femminile, Claudio Perna che ci aiuta sempre con gli sponsor, Michele Lancellotti che è un presidente della prima squadra sempre presente ma silenzioso e chi si fida di noi e Davide Apollonio, dal 2001 compagno di strada insostituibile. Senza queste persone nulla sarebbe possibile.

Voltiamo pagina, capitolo prima squadra, sarà ancora Serie C Silver, novità? Il mercato è chiuso. Abbiamo dovuto mettere mano completamente al settore lunghi e credo che insieme a Davide e Adriano, si sia lavorato molto bene. In merito all’impianto siamo pronti a giocare a Salò, ma nelle ultime doa regionali c’è uno spiraglio per avere ancora un anno di deroga per giocare a Prevalle: valuteremo a breve la cosa con l’amministrazione comunale di Prevalle, se avremo risposte positive come speriamo, non dovremo emigrare dal PalaPrevalle. Ci crediamo….

Tutto chiaro. Ma gli obiettivi della prima squadra, quali saranno? Saranno quelli di fare bene, di conquistare i primi 4 posti in regular season e di giocarsi il tutto per tutto nei play-off. Continuiamo a credere che il nostro obiettivo nel medio termine sia quello di disputare con continuità la C Gold per far crescere e giocare i nostri tesserati; ci stiamo avvicinando sempre di più a questo obiettivo, subordinato alla presenza di un impianto a norma per i campionati nazionali.

Tanti progetti insomma e un presente solido e ben radicato: la New Basket è sempre più lanciata verso un futuro che si preannuncia ricco di soddisfazioni.

 

Categorie

Categorie