Stefano Saletti alla corte di coach Adami

saletti2
28 giugno 2019

L’Asd New Basket è lieta di comunicare di aver trovato un accordo per la stagione sportiva 2019/20 con l’atleta classe 1997 Stefano Saletti, ala-pivot di 200 centimetri, salodiano doc, l’ultima stagione a Gardone Val Trompia. Stefano arcigno difensore, buon rimbalzista e dalla mano educata in attacco, dopo un lungo peregrinare in giro per l’Italia, dove ha giocato a Maddaloni, Valmontone, Salerno, ed Isernia, avrà la possibilità di dimostrare al suo primo anno da senior, quel che vale con la casacca della sua prima società. Bentornato Stefano!

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano…” cantava Antonello Venditti in una sua celebre canzone datata 1991. E mai come in questo caso la poesia del cantautore romano, si sposa con il ritorno di Stefano Saletti alla New Basket, dopo ben dieci anni. Dopo le giovanili a Mazzano, ecco la prima esperienza “fuori casa” a Forlì, società appena rilevata da un losco individuo che dura solo poche giornate prima di implodere sommersa da chiacchiere e debiti: è il 2014, quando però in preseason Saletti gioca in amichevole contro l’Olympiakos di un certo Vasilis Spanoulis (squadrone che quell’anno vincerà il titolo greco con un rotondo 3-0 nell’immortale derby contro il Panatinaikos), sembra l’inizio di un percorso importante che invece, dopo il fallimento societario, riporta nel 2015 Stefano in Lombardia a Bergamo. Nel 2016/17 si trasferisce a Maddaloni per poi passare a Valmontone. Nel 2017/18 ci cambia ancora: prima a Salerno e poi a Isernia, fino alla scorsa stagione alla Gardonese.

Tanta esperienza umana per il ragazzo nato a Salò, che dal prossimo anno vuole consacrarsi e “… meglio non potevo scegliere che re-indossare la casacca della società che mi ha fato conoscere la pallacanestro e seguito e assecondato in tutti questi anni lontano da casa. -commenta il neo acquisto rossobianconero- “So che adesso devo solo dimostrare, mi sento carico e pronto per giocare con questa maglia che sento ancora mia: sono a disposizione di coach Adami, in primis in allenamento dove voglio e devo migliorare tanto e poi in gara dove so che soprattutto in difesa ed a rimbalzo posso dare il mio contributo” -conclude un agguerrito Saletti-.

Che dire.. bentornato a casa Stefano e… in bocca al lupo!

Categorie

Categorie