Un Prevalle solido non da scampo a Milano!

PHOTO-2018-10-28-22-52-30
2 novembre 2018

IMBAL CARTON PREVALLE vs PALL. MILANO 76-63 (23-12; 40-33; 53-48).
PREVALLE: De La Cruz 5, Pezzali 3, Lanfredi 9, Brunelli ne, Delibasic 14, Pinic ne, Raskovic 13, Scekic 10, Saresera, Porta ne, Scazzola, Azzola 22. Allenatore: Scaroni.
Milano: Ramenghi 2, Perego 6, Furlanetto 13, Cattaneo T., Pizzul, Bazzoli 8, Reali 8, Soldati 2, Saini 11, Fusella 4, Cattaneo M. 9 Allenatore: Petitti.
Arbitri: Ferrari e Giazzi.

di Patrick Doniselli – Carton liquida la Pallacanestro Milano e torna alla vittoria grazie all’incontenibile Azzola (22 punti), al rientro Pronti, via e Prevalle ingrana la quarta, nonostante le rotazioni più corte sotto i tabelloni, a causa dell’infortunio che mette fuori causa Brunelli.

La formazione di Scaroni vola subito sull’8-0, Milano chiede il time out. Ritmo alto sia in attacco che in difesa, costringendo così Milano a perdere numerosi palloni e a essere poco lucida un fase d’impostazione. Gli ospiti rientrano bene e iniziano a trovare la via del canestro, alzando l’intensità difensiva e la velocità dell’attacco. Prevalle continua a giocare a ritmo elevato. Il rientro di Azzola si fa sentire: l’attacco costruisce bene e i punti messi di Delibasic e Azzola permettono ai padroni di casa di chiudere il primo periodo avanti di 11 lunghezze sul 23-12.

Nel secondo periodo Milano trova la quadra in fase offensiva e si affida all’esperienza di Furlanetto. Riduce il gap fino al -5, ma la pronta risposta riporta l’Imbal Carton alla doppia cifra di vantaggio. Qualche disattenzione di troppo sul finale di periodo consente ai milanesi di ridurre il divario a – 7 (40-33). Prevalle ora ha un avversario davvero in partita ma regge grazie alla difesa. Il match ha continui batti e ribatti, con le 2 formazioni costantemente separate da 5 lunghezze, aumentate grazie al duo De La Cruz-Lanfredi che riporta i bresciani avanti di 8, ma con un tiro sulla sirena di Cattaneo, all’ultimo intervallo, Milano si avvicina al – 5 (53-48).

L’ultimo periodo è intenso. Prevalle vede avvicinarsi pericolosamente Milano, grazie alla forte pressione messa in campo con la difesa a zona. Due palle perse di troppo rischiano di compromettere la gara della squadra di coach Scaroni, ma ancora un incontenibile Azzola sugli scudi e il trio Raskovic-Scekic-Delibasic scavano il parziale decisivo che mette tra le 2 squadre un divario di 10 lunghezze e con 2 minuti sul cronometro Prevalle può permettersi di gestire il finale di gara in maniera più tranquilla, fino al + 13 conclusivo (76-63).

Ora testa a sabato, all’impegno in trasferta contro la formazione di Romano Lombardo.

Categorie